INFO: info@serbatoiusati.it

Condizioni di Vendita

Art. 1.      DEFINIZIONI

  • Venditore: SerbatoiUsati S.r.l., 70023 Gioia del Colle (BA);
  • Acquirente: qualsiasi parte che accetti di acquistare beni dal venditore.
  • Per iscritto: tutte le comunicazioni, le notifiche o le comunicazioni formali sono considerate come scritte per iscritto se inviate per e-mail, per fax, per posta raccomandata o per posta ordinaria.
  • Risarcimento danni per danni: Qualsiasi risarcimento per danni stabiliti in questi termini e condizioni serve come indennità per spese e sforzi fatti, danni subiti, perdita di opportunità e perdita di profitti dovuti a qualsiasi inadempimento contrattuale dell'acquirente oa causa dell'esecuzione di un diritto (unilaterale) da parte del venditore. Il risarcimento forfettario per danni solleva il venditore dal suo dovere di fornire la prova del danno reale subito, fatto salvo il suo diritto di provare un danno più elevato. Acquistando la merce, l'acquirente conferma che il risarcimento danni per danni corrisponde al danno reale prevedibile subito dal venditore.

 
Art. 2.      CONFERMA DELL'ORDINE

  • Il venditore sarà vincolato solo da conferme d'ordine inviate da lui. L'accordo entra in vigore al momento del ricevimento da parte dell'acquirente della conferma dell'ordine del venditore. Questo accordo è interamente ed esclusivamente regolato dalle condizioni generali di vendita indicate nella conferma d'ordine, nelle fatture e sul sito web del venditore, ad esclusione dei termini e delle condizioni dell'acquirente, anche se questi ultimi vengono comunicati in seguito .
  • Tutte le cancellazioni devono essere fatte per iscritto. Saranno validi solo previa accettazione scritta da parte del venditore. In caso di annullamento il cliente è tenuto al risarcimento di danni pari al 30% del prezzo di vendita pattuito. Questo risarcimento danni sarà liquidato automaticamente con qualsiasi anticipo già pagato o con qualsiasi altro debito che l'acquirente deve al venditore.

 
Art. 3.      DESCRIZIONE DELLA MERCE DA FORNIRE

  • L'oggetto del contratto di vendita è descritto nella conferma dell'ordine e / o nella prima pagina della fattura. L'obbligo di fornitura del venditore è limitato a questo argomento.

 
Art. 4. PREZZO     

  • Il prezzo sarà il prezzo specificato nell'offerta, a meno che il venditore non si trovi costretto ad adeguare il prezzo in linea con gli sviluppi dei suoi costi fissi e / o variabili a seguito di modifiche della struttura della stessa (materie prime, salari , energia, ...). Eventuali revisioni dei prezzi devono avvenire nel rispetto delle norme statutariamente consentite. In tal caso, si applica il nuovo prezzo come indicato nella prima pagina della fattura.
  • Tutti i prezzi sono IVA esclusa.
  • Tutti i prezzi sono esclusi consegna, trasporto e montaggio / montaggio, salvo se diversamente specificato nella prima pagina della fattura.

 
Art. 5.      CONSEGNA

  • I tempi di consegna sono comunicati solo a scopo informativo e come tali non sono vincolanti, salvo se concordato esplicitamente tra le parti. I ritardi nei tempi di consegna non possono mai dar luogo a penali, risarcimento danni o scioglimento del contratto.
  • Dopo l'entrata in vigore dell'accordo di vendita di cui all'art. 2, l'acquirente è tenuto ad accettare i beni che ha acquistato. L'acquirente deve accettare la merce entro 30 giorni dalla notifica scritta da parte del venditore, dichiarando che la merce è pronta per la consegna o il ritiro. 
    Nel caso in cui l'acquirente non rispetti il ​​proprio dovere di accettare e rimanga in default sette giorni dopo che il venditore ha inviato una comunicazione formale scritta a questo riguardo, il venditore ha il diritto di sciogliere il contratto di vendita in modo extra-giudiziario e con effetto immediato a spese dell'acquirente . In questo caso l'acquirente deve al venditore un indennizzo fisso per danni pari al 30% del prezzo di vendita concordato. Questo risarcimento sarà regolato automaticamente con l'anticipo già pagato dal compratore.
    Nel caso in cui sia stato concordato un termine di consegna fisso, sarà indicato sulla conferma d'ordine e / o sulla fattura. Il termine di consegna decorre solo dalla data in cui i seguenti requisiti sono debitamente soddisfatti: 
    - l'acquirente è in possesso della conferma d'ordine inviata dal venditore; 
    - il venditore ha ricevuto l'anticipo concordato; 
    - se necessario, il disegno tecnico è stato firmato per l'approvazione da parte dell'acquirente.

 
Art. 6.      ISPEZIONE

  • Tutte le merci possono essere ispezionate liberamente presso i locali del venditore dopo la nomina per telefono. Sono consentite ispezioni non distruttive, a condizione che siano eseguite da un organismo di controllo certificato. Qualsiasi spesa relativa a tali ispezioni dovrà essere sostenuta dal compratore.
  • La merce può essere venduta solo nello stato in cui si trova ("così com'è"), come noto e ispezionato dal cliente, a meno che non sia chiaramente concordato diversamente nel contratto di vendita e / o nella fattura.

 
Art. 7.      TRASFERIMENTO DI PROPRIETÀ

  • La merce consegnata rimarrà di proprietà del venditore fino al completo pagamento del capitale, compresi eventuali costi e interessi.
  • Tutte le consegne di merci avvengono a spese e a rischio dell'acquirente, che dovrebbe stipulare una copertura assicurativa per proteggersi da eventuali danni.
  • Se il trasporto deve essere organizzato dal venditore, sarà sempre considerato come nominato dall'acquirente.

 
Art. 8.      PAGAMENTO

  • Salvo diversa indicazione in fattura, i pagamenti devono essere effettuati come segue: 
    - prima della raccolta o della consegna della merce; 
    oppure 
    - 30 o 50% di anticipo su ordine, secondo gli specifici accordi presi; 
    - il saldo prima della raccolta o della consegna.
  • La raccolta o la consegna della merce può avvenire solo dopo il pagamento come previsto dall'art. 8.1. Se il venditore deve trasportare le merci al compratore, il primo ha il diritto di riprendere la merce nel caso in cui l'acquirente non possa fornire alcuna prova del pagamento del corrispondente prezzo di vendita. Le spese per tale trasporto inutile sono a carico dell'acquirente e nessuna nuova consegna della merce può aver luogo fino a quando l'acquirente non abbia pagato tali spese.
  • Se l'anticipo dovuto non è accreditato sul conto del venditore entro sette giorni dopo che l'acquirente è stato invitato a farlo per iscritto, il venditore ha il diritto, a sua discrezione, di sospendere l'esecuzione del contratto o di sciogliere l'accordo ipso jure a spese dell'acquirente, senza avviso formale e con effetto immediato mediante una notifica scritta a tal fine. In caso di scioglimento del contratto è dovuto al venditore un indennizzo fisso per danni pari al 30% del prezzo totale di vendita. Questo risarcimento per danni è regolato automaticamente con eventuali debiti che l'acquirente ha nei confronti del venditore.
  • L'importo della fattura deve essere pagato al netto. Sconti e costi bancari saranno a carico dell'acquirente. Gli sconti per il pagamento immediato sono consentiti solo se sono stati preventivamente concordati in anticipo. Tali sconti sono quindi calcolati nella riduzione del prezzo concordata per la vendita.
  • In caso di mancato pagamento o di pagamento tardivo di una fattura, l'importo della fattura sarà aumentato di un risarcimento fisso per danni pari al 10% e gli interessi pari al 10% all'anno saranno dovuti a partire dalla data di scadenza. Il risarcimento summenzionato per danni e interessi è dovuto ipso jure e senza alcun preavviso. In caso di ripetizione del pagamento, il venditore ha il diritto di sciogliere il contratto di vendita in modo extra-giudiziario. In questo caso l'acquirente è tenuto a corrispondere un risarcimento per danni al venditore, pari al 30% del prezzo di vendita concordato. Questo risarcimento danni sarà risolto automaticamente con l'anticipo pagato dal compratore.
  • In caso di mancato pagamento di una singola fattura alla data di scadenza, il saldo di tutte le altre fatture del venditore, anche quelle non ancora dovute, diventa rivendicabile ipso jure con effetto immediato.
  • Il disegno e / o l'accettazione di cambiali o altri documenti negoziabili non comporta alcun rinnovo dei debiti o alcuna deroga ai termini e alle condizioni di vendita.
  • Fatto salvo quanto specificato nell'art. 13.1, le fatture devono essere protestate entro e non oltre 7 giorni dalla data della fattura in caso di controversie. Il cliente deve indicare la data della fattura e il numero della fattura.

 
Art. 9.      GARANZIE

  • Nel caso in cui la fiducia del venditore nella solvibilità dell'acquirente venga compromessa a seguito di atti di pignoramento giudiziario nei confronti dell'acquirente e / o di altri eventi dimostrabili che mettono in dubbio la debita esecuzione degli impegni assunti dal compratore e / o impossibile rimanere fiduciosi di tale esecuzione dovuta, il venditore si riserva il diritto di richiedere adeguate garanzie dell'acquirente. Se il compratore rifiuta di fornire tali garanzie, il venditore ha il diritto di annullare unilateralmente l'intero ordine o parte di esso, anche se le merci sono già state consegnate all'acquirente, in toto o in parte. In tal caso l'acquirente è tenuto al risarcimento dei danni pari al 30% del prezzo di vendita dell'ordine annullato al venditore.
  • In caso di fallimento (o qualsiasi altra forma di concorrenza o procedura di insolvenza) dell'acquirente, tutte le pretese rivendibili, liquide e trasferibili tra l'acquirente e il venditore saranno risolte automaticamente, nella misura in cui tale soluzione non è vietata dalla legge.

 
Art. 10.   DIRITTO DI LIEN E OBIEZIONE DELLA NON ESECUZIONE

  • L'acquirente e il venditore concordano esplicitamente che tutti i beni dell'acquirente che si trovano nei magazzini o nelle officine del venditore, possono essere trattenuti dal venditore mediante garanzia per il pagamento da parte dell'acquirente di qualsiasi importo dovuto per le merci già consegnate o per i lavori già eseguiti. Le merci nuove affidate dall'acquirente per il trattamento saranno considerate come sostitutive delle merci trattate che sono state già restituite. Tutti i beni che l'acquirente affida al venditore per il trattamento sono considerati parte di uno stesso accordo indivisibile, anche se questo accordo è eseguito in parti successive, entra in vigore per mezzo di varie conferme successive e / o se successive fatture sono rilasciato per tale accordo.
  • Qualsiasi mancata esecuzione degli impegni da parte dell'acquirente conferisce al venditore il diritto di sospendere tutti i suoi impegni, senza alcuna notifica preventiva o formale, fino alla completa riparazione della mancata esecuzione da parte dell'acquirente. Tutti gli impegni tra le parti sono considerati parte di uno stesso accordo indivisibile, anche se il presente accordo è eseguito in parti successive, entra in vigore per mezzo di varie conferme successive e / o se sono emesse fatture successive per tale accordo.

 
Art. 11.   FORZA MAGGIORE

  • Se i seguenti eventi si verificano dopo la conclusione del contratto e impediscono l'esecuzione del contratto, si considerano casi di forza maggiore: sciopero, serrata e qualsiasi altra situazione che si verifichi al di là della volontà del venditore, come ad esempio incendio, mobilitazione, requisizione, embargo, restrizioni monetarie, rivolte, mancanza di mezzi di trasporto, mancanza di materiale, restrizioni all'uso del potere di guida, ritardi nelle consegne da parte dei fornitori del venditore.
  • Qualora si verifichino tali circostanze, il termine assegnato al venditore per adempiere ai propri impegni sarà esteso e il venditore non sarà responsabile per i ritardi che sono sorti a seguito degli eventi summenzionati.
  • Qualora dette circostanze perdurino per più di sei mesi, ciascuna delle parti avrà il diritto di recedere dal contratto mediante lettera raccomandata; senza alcun diritto ad alcun risarcimento per danni.

 
Art. 12.   ESCLUSIONE DI RESPONSABILITÀ

  • In tutti i casi, anche in caso di colpa grave, la responsabilità del venditore in relazione a difetti della merce consegnata o dei lavori da lui eseguiti, è limitata ad un risarcimento per danni pari all'importo principale della fattura relativa a tali beni o lavori .

 
Art. 13.   RECLAMI E CONTROVERSIE

  • I reclami devono essere presentati per iscritto entro e non oltre quattordici giorni dalla consegna. Reclami fatti in una data successiva sono inammissibili.
  • I reclami relativi a difetti nascosti devono essere presentati per iscritto al venditore immediatamente dopo la scoperta e non oltre 6 mesi dopo la consegna. Reclami fatti in una data successiva sono inammissibili.
  • In caso di controversie, solo i tribunali di Turnhout (Belgio) avranno giurisdizione, a condizione che per le controversie che rientrano nella giurisdizione materiale del Giudice di pace, solo la Corte di giustizia di pace di Herentals (Belgio) avrà giurisdizione.
  • Il rapporto tra l'acquirente e il venditore è regolato esclusivamente dalla legge belga, ad esclusione della legge risultante dalla Convenzione di Vienna dell'11 aprile 1980 sugli accordi di vendita internazionali relativi ai beni mobili.
  • Tutti i costi relativi al recupero dei crediti pendenti attraverso le corti, comprese le spese legali, saranno recuperati dal compratore.